POLIETILENE

Il polietilene possiede una elevata resistenza agli agenti chimici, assorbe poca acqua ed ha buone proprietà elettriche. Si utilizza normalmente con temperature tra i – 40°c ed + 80°c. Il PE è resistente all’acqua, a soluzioni saline, ad acidi, alcali, alcool e benzina. Al di sotto di 60°c il PE è insolubile in tutti i solventi organici. L’uso di alcuni tipi di PE ad alta densità è consentito per la produzione di contenitori di oli combustibili e serbatoi di carburante. Il PE è inodore, insapore e fisiologicamente innocuo ed è adatto per l’impiego nel settore alimentare. Il PE è facilmente saldabile con i tradizionale sistemi di saldatura. A causa della non polarità e della scarsa adesività, il PE presenta delle difficoltà d’incollaggio e nelle decorazioni. Le superfici di PE si possono stampare, verniciare o incollare utilizzando collanti a contatto soltanto dopo un pretrattamento ossidante al plasma, o con scarica luminescente, fiamma ossidante, ozono o in una soluzione di acido cromico. Nella lavorazione meccanica del PE bisogna fare attenzione che il materiale non si surriscaldi.

Le sue principali caratteristiche

Polietilene commerciale , in genere è il tipo estruso o pressato. Buone proprietà chimiche, elevata lavorabilità, in relazione alla scarsa durezza, ed economicità sono le sue doti principali.

  • Buone resistenze chimiche tipiche dei materiali poliolefinici.
  • Resistenza all'urto, buona anche a basse temperature.
  • Basso peso specifico.
  • Compatibilità alimentare FDA - ECC 90/128 (limitatamente ai tipi colorati il dato è da confermare di volta in volta).

Applicazioni

  • Meccaniche: il basso coefficiente d'attrito e la non igroscopicità lo rendono idoneo per cuscinetti o altri particolari meccanici con carichi non elevati anche se lavorano in acqua.
  • Alimentari: fisiologicamente inerte è approvato per usi a contatto con alimenti dai vari Enti, è un materiale molto usato per questa sua caratteristica nella costruzione di macchine alimentari, pompe per liquidi alimentari, ecc.
  • Elettriche: ottime caratteristiche dielettriche e stabilità alle intemperie lo fanno utilizzare sempre più in questo settore
  • Chimiche: per l'elevata resistenza chimica agli acidi e alcali è impiegato per componenti nell'industria chimica.

Campi di utilizzo

Settori meccanico, chimico, elettrico, pubblicitario, alimentare sotto forma di semilavorati per la lavorazione all’utensile, quali tondi pieni, tondi forati, tubi e lastre. Se ne ricavano apparecchi per l’industria chimica, cassonetti e contenitori, rivestimenti per tramogge e scivoli, componenti per pompe, elementi scorrevoli, rulli, ingranaggi, guide di scorrimento e taglieri.

Difetti

  • Basse resistenze meccaniche generali (trazione, flessione, usura, ecc.)
  • Rispetto ai pesi molecolari superiori minor resistenza all'usura, all'urto ripetuto e alle tensioni interne
  • Stabilità dimensionale dei particolari limitata
  • Difficoltoso da verniciare, incollare e saldare ad alta frequenza
  • Limitata la resistenza agli agenti atmosferici

Formati

icona-tondo-p

TONDI

∅ 8 - 300 mm
icona-tubo-p

TUBI

O.D. 25-400 mm
icona-lastre-p

LASTRE

Spes. 8 - 120 mm

Download

Galleria foto